A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  

  Subjects -> SCIENCES: COMPREHENSIVE WORKS (Total: 374 journals)
The end of the list has been reached or no journals were found for your choice.
Similar Journals
Journal Cover
Ithaca : Viaggio nella Scienza
Number of Followers: 0  

  This is an Open Access Journal Open Access journal
ISSN (Print) 2282-8079 - ISSN (Online) 2282-8079
Published by Universit√† del Salento Homepage  [14 journals]
  • Ithaca n. 19, anno 2022 - Raggi Cosmici

    • PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Frontespizio e pagine iniziali

    • PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Indice

    • PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • In questo numero

    • PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • I Raggi Cosmici e l'universo delle alte energie

    • Authors: Paolo Lipari
      Abstract: L'esistenza dei raggi cosmici, è stata scoperta all'inizio del ventesimo secolo come una causa extraterrestre di ionizzazione. Dopo due decadi di studi i fisici sono riusciti a stabilire che i raggi cosmici sono formati da particelle cariche relativistiche, con uno spettro che si estende fino ad altissime energie. Questo risultato richiede l'esistenza di sorgenti astrofisiche la cui natura è però rimasta a lungo sconosciuta, perché le traiettorie delle particelle sono deviate dai campi magnetici interstellari. Negli ultimi anni sono stati fatti enormi progressi nell'identificazione di queste sorgenti grazie ad osservazioni che utilizzano raggi gamma e neutrini. Queste particelle (elettricamente neutre, e che dunque viaggiano in linea retta) sono generate come secondarie dalle interazioni dei raggi cosmici nelle sorgenti, e le loro direzioni d'arrivo puntano verso di esse. L'universo delle alte energie si è mostrato molto ricco, con diverse classi di sorgenti (Supernovae, Pulsar, Nuclei Galattici Attivi, Gamma Ray Bursts, ...). Queste sorgenti sono anche spesso associate ad eventi astrofisici dove grandi masse subiscono forti accelerazioni, e dunque emettono onde gravitazionali. Futuri studi che combinano questi quattro messaggeri: raggi cosmici, raggi gamma, neutrini ed onde gravitazionali potranno chiarire molte delle questioni ancora aperte, ed esplorare più profondamente un universo pieno di sorprese.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Raggi cosmici, ieri, oggi, domani

    • Authors: Alessandro De Angelis
      Abstract: Scoperti all'inizio del XX secolo, i raggi cosmici sono particelle di energie molto elevate (fino a un miliardo di TeV) che raggiungono la Terra in provenienza da acceleratori extraterrestri il cui meccanismo di funzionamento non è ancora pienamente compreso. Sono un potente strumento per indagare la fisica fondamentale, e in modo complementare possono spiegarci interessantissimi fenomeni astrofisici, in particolare quelli che avvengono in prossimità di oggetti compatti. Possono far progredire la nostra conoscenza dell'Universo su larga scala, dalla cosmologia alla ricerca sulle origini della vita. La rinnovata attenzione degli scienziati per i raggi cosmici ha portato negli ultimi anni al fiorire di attività sperimentali e teoriche nei campi chiamati fisica astroparticellare e astronomia multimessaggero.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Caratteristiche principali degli esperimenti per la misura dei raggi
           cosmici da terra

    • Authors: Andrea Chiavassa
      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Osservazione dei raggi cosmici dallo spazio

    • Authors: Mirko Boezio, Riccardo Munini
      Abstract: I raggi cosmici sono particelle energetiche con origine sia nel nostro sistema solare e galassia ma anche fuori della galassia. I raggi cosmici sono in gran parte protoni e nuclei di elio ma sono presenti tutti i nuclei della tavola periodica oltre ad elettroni ed antiparticelle. La loro origine, i processi di accelerazione ad alte energie come pure la propagazione verso la terra sono argomenti che stanno impegnando gli scienziati dalla loro scoperta da parte di Victor Hess nel 1912. Per studiarli adeguatamente è necessario misurarne con precisione lo spettro energetico e la composizione. Queste ricerca è stata, ed è, affrontata sperimentalmente sia con strumentazione a terra che con apparati al sommo dell'atmosfera installati su palloni stratosferici o in satelliti o stazioni spaziali. Quest'ultimo campo ha visto una significativa attività negli ultimi decenni con molti apparati equipaggiati con strumentazione all'avanguardia che hanno prodotto importanti risulti rivoluzionando la comprensione della fisica dei raggi cosmici.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • UHECR: raggi cosmici di energia ultra elevata

    • Authors: Sergio Petrera, Francesco Salamida
      Abstract: Lo studio dei raggi cosmici di energia ultra elevata (UHE, E> 10^18 eV) permette di aprire uno spiraglio nella comprensione della loro origine. A queste energie, infatti, l'Universo non è trasparente ai raggi cosmici, nel loro percorso dalle sorgenti fino a Terra, a causa del fondo cosmico di fotoni che lo pervade. Mostreremo, con argomenti di base, come è possibile trattare la propagazione di questi raggi cosmici, qual è la fisica particellare e nucleare coinvolta e, infine, come lo studio combinato delle osservabili a Terra (in particolare, spettro di energia e composizione) permette di inferire le caratteristiche delle sorgenti di raggi cosmici.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Come sono accelerati i raggi cosmici'

    • Authors: Stefano Gabici
      Abstract: L'atmosfera terrestre è costantemente bombardata da un flusso di particelle di alta energia (in stragrande maggioranza nuclei atomici) provenienti dal cosmo: i raggi cosmici. L'energia media di queste particelle è diverse migliaia di volte inferiore a quelle riproducibili negli acceleratori del CERN, mentre quella massima è circa cento miliardi di volte quella media. Questo implica che nell'Universo debbano operare dei meccanismi di accelerazione di particelle estremi, la cui natura è tuttora dibattuta.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • L'importanza dei neutrini cosmici di altissima energia

    • Authors: Carla Distefano, Francesco Vissani
      Abstract: Presentiamo una breve ed elementare introduzione ai neutrini cosmici di altissime energia, esaminando le ragioni del loro interesse, le connessioni con i raggi cosmici e con i raggi gamma, e alcune plausibili direzioni di sviluppo del campo.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Astroparticelle di altissima energia

    • Authors: Antonella Castellina
      Abstract: La fisica astro-particellare è un campo interdisciplinare giovane, che studia la radiazione e le particelle del cosmo utilizzando tecniche tipiche degli esperimenti di alta energia. Alcune di queste particelle cosmiche raggiungono energie incredibilmente elevate, ed il loro studio è uno degli argomenti più affascinanti dell'astrofisica moderna. Questi messaggeri ultra-energetici dallo spazio profondo possono raggiungere la Terra ed essere osservati con apparati sperimentali dedicati e ci forniscono informazioni ineguagliabili sulle loro sorgenti e sulla struttura dell'Universo.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Sul tetto del mondo per studiare la radiazione cosmica

    • Authors: Paolo Bernardini
      Abstract: Vengono qui sinteticamente esposte le motivazioni che hanno spinto la collaborazione italo-cinese ARGO-YBJ ad installare un rivelatore per raggi cosmici in Tibet. Oltre agli obiettivi scientifici dell'esperimento, vengono anche presentate le difficoltà logistiche ed ambientali che i ricercatori hanno dovuto affrontare alla quota di 4300 metri.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Machine Learning: principi di funzionamento e applicazioni in Medicina

    • Authors: Giorgio De Nunzio
      Abstract: L'articolo espone le basi del funzionamento delle applicazioni mediche dell'Intelligenza Artificiale basate sul Machine Learning e illustra sinteticamente alcuni esempi dalla letteratura nei quali l'autore è o è stato coinvolto. L'approccio è essenzialmente divulgativo e pragmatico, con pochi dettagli matematici: la finalità è dare al lettore un'idea abbastanza completa della procedura tipica di realizzazione di un'applicazione di Machine Learning e delle difficoltà che si incontrano nel corso del lavoro.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Il valore dell'informazione

    • Authors: Luca Peliti
      Abstract: Un ben noto risultato di Kelly mostra che la mutua informazione tra un processo e un segnale relativo ad esso misura il vantaggio che può esserne ottenuto nell'ambito del gioco d'azzardo (per esempio, scommesse su corse di cavalli). Questa misura del valore dell'informazione può essere ritrovata in altre forme, come in termodinamica (estrazione di lavoro da un serbatoio di calore) oppure nella dinamica delle popolazioni (adattamento fenotipico all'ambiente). In questo articolo, percorro a grandi linee il ragionamento che porta a queste conclusioni.

      PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
  • Colophon

    • PubDate: 2022-04-28
      Issue No: Vol. 2022 (2022)
       
 
JournalTOCs
School of Mathematical and Computer Sciences
Heriot-Watt University
Edinburgh, EH14 4AS, UK
Email: journaltocs@hw.ac.uk
Tel: +00 44 (0)131 4513762
 


Your IP address: 3.239.112.140
 
Home (Search)
API
About JournalTOCs
News (blog, publications)
JournalTOCs on Twitter   JournalTOCs on Facebook

JournalTOCs © 2009-