A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  

  Subjects -> ARCHAEOLOGY (Total: 300 journals)
We no longer collect new content from this publisher because the publisher has forbidden systematic access to its RSS feeds.
Similar Journals
Journal Cover
Archeomatica
Number of Followers: 4  

  This is an Open Access Journal Open Access journal
ISSN (Print) 2037-2485
Published by A&C2000 Homepage  [1 journal]
  • Una soluzione dedicata alla manutenzione delle reti elettriche: H2020
           AMPERE

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Lo scopo del progetto AMPERE (Asset Mapping Platform for Emerging countRies Electrification) è quello di fornire una soluzione dedicata per la raccolta di informazioni sulle reti elettriche. AMPERE supporterà gli attori decisionali (es. istituzioni e aziende pubbliche/private preposte alla gestione della rete elettrica) per raccogliere tutte le informazioni necessarie per pianificare la manutenzione e per gli aggiornamenti delle reti elettriche. In particolare, la necessità di una tale soluzione si presenta nei paesi emergenti dove, nonostante i tassi di elettrificazione globali stiano migliorando notevolmente, l'accesso all'energia elettrica è ancora lontano dall'essere raggiunto in modo affidabile.
      PubDate: Thu, 16 Jun 2022 10:11:08 +020
       
  • Arte in cabina di plottaggio di Luciano Fastelli

    • Authors: Francesca Salvemini
      Abstract: Alla Casa dell’Aviatore di Roma la personale di Luciano Fastelli che coniuga Computer Art e Art Media in Paintshop Le tecnologie usate nelle opere di pittura da Fastelli sono varie e molto spesso quella più impiegata è mista e sono: la grafica Vettoriale che implica l’uso di software, apparecchiature e metodiche per il disegno vettoriale e l’elaborazione digitale delle immagini; il trattamento della grana e nitidezza della pellicola fotografica e della scansione laser in macro e microscopia medica; la pittura digitale che utilizza strumenti tecnologici e software specializzati che simulano il tratto del pennello reale ed anche le molteplici tecniche della pittura come tempera, acrilico, olio etc.;
      PubDate: Mon, 13 Jun 2022 07:17:39 +020
       
  • Enea al Salone di Ferrara innovazione per i Beni Culturali

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: ENEA  presenta al Salone Internazionale del Restauro di Ferrara fino al 10 Giugno 2022- presso lo stand nel padiglione 3, C6 - una “ricetta per l’Arte”, a base di strumentazioni hi-tech, infrastrutture, metodologie e nanotecnologie innovative, stampa 3D, laser scanner, sensori e dispositivi avanzati, ma anche microrganismi e prodotti bio-based. Dieci progetti di ricerca d’avanguardia e tre infrastrutture uniche in Italia, fra cui le tavole vibranti, tra le più grandi d’Europa per la simulazione dell’impatto dei terremoti, con il supporto di ricercatori, pannelli scientifici, video, foto e materiale informativo. Inoltre, sono previsti caffè scientifici e appuntamenti “a tu per tu” con i ricercatori per far conoscere competenze e professionalità presenti nei quattro Dipartimenti dell’Agenzia.
      PubDate: Wed, 08 Jun 2022 13:29:52 +020
       
  • Vero come Tiziano

    • Authors: Francesca Salvemini
      Abstract: Il culto della personalità nel RinascimentoNella Scuola d’Atene di Giorgione (Kunsthistorisches, Vienna), commissionata da Taddeo Contarini, il filosofo a destra ha in mano un cartiglio con i disegni del Sole e della Luna e sul margine superiore compare la scritta ‘celus’, che lo identifica con Aristotele, autore del De caelo. Il personaggio al centro, raffigura invece Plotino, che, nato a Licopoli in Egitto, e' vestito nella foggia orientale ed il terzo, dipinto giovane, che ha in mano una squadra, simbolo della geometria, è lo stesso Platone, che nel Timeo dettò le basi scientifiche della conoscenza dell’universo. Il che non toglie che i tre personaggi brillassero della luce fenomenica di un'Epifania nel sincretismo di una rappresentazione religiosa dei Magi.
      PubDate: Sun, 05 Jun 2022 12:59:26 +020
       
  • Gemello digitale 3D: Chiesa di San Michele Arcangelo

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: La sperimentazione presentata costituisce la prima fase di una ricerca interdisciplinare finalizzata alla codificazione di procedure di controllo e analisi non distruttiva dello stato di conservazione di manufatti del patrimonio culturale per orientare azioni di conservazione preventiva.
      Lo studio è coordinato dal prof. Massimiliano Campi, dalla prof.ssa Antonella di Luggo e dall’arch. Valeria Cera del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione Scientifica tra il Centro Interdipartimentale di Ricerca Urban\Eco della Federico II e la Diocesi di Teggiano-Policastro, nella figura del Vicario Generale, Don Giuseppe Radesca.
      PubDate: Mon, 30 May 2022 12:00:11 +020
       
  • Ultimi posti disponibili per il corso online "Modellazione 3D con Blender"
           del 14, 15 e 17 giugno!

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Ha un programma completamente rinnovato il corso che la Formazione TerreLogiche dedica alle tecniche di modellazione e gestione di oggetti 3D all’interno di Blender, software libero e Open Source di modellazione e rendering di geometrie tridimensionali, fra i più apprezzati e utilizzati dai professionisti della grafica 3D.   L'appuntamento, in programma il 14, 15 e 17 giugno, si terrà online, live streaming ed è ancora possibile riservare uno degli ultimi posti disponibili.
      PubDate: Mon, 30 May 2022 11:38:09 +020
       
  • Stonex al Salone Internazionale del Restauro 2022

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Stonex sarà presente al Salone Internazionale del Restauro di Ferrara con le sue soluzioni per la scansione 3D. Il Laser Scanner terrestri e portatili di Stonex sono gli strumenti perfetti per eseguire scansioni di beni storici e aree a valenza archeologica.
      PubDate: Mon, 30 May 2022 11:34:46 +020
       
  • Serie 3400-OTS: i nuovi Sub Bottom Profiler di Edgetech

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Il nuovo 3400-OTS con montaggio su palo su piccole imbarcazioni ideale per rilievi in acque poco profonde è un ottimo strumento per indagini archeologiche o la localizzazione di oggetti sepolti.
      PubDate: Mon, 30 May 2022 11:30:18 +020
       
  • vidaLaser presenta Teodolite Autocollimatore FOIF mod. DT402-Z

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: La vasta gamma di strumenti topografici FOIF comprende il mod. DT402-Z teodolite autocollimatore ad immagine del reticolo di collimazione diretta e riflessa. DT402-Z è studiato per il tracciamento e/o allineamento con il sistema di autocollimazione fino ad una distanza di 30m quindi adatto ad impieghi in ambito cantieristico ed industriale per l’allineamento di strutture, macchinari, ecc . . . impieghi dove il DT402-Z da il meglio di se per precisione e velocità d’impiego.
      PubDate: Mon, 30 May 2022 11:20:55 +020
       
  • Digital Restoration of the Herculaneum Papyri per il recupero dei papiri
           di Ercolano

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Un team statunitense  ha presentato il 24 Maggio 2022, gli obiettivi e i risultati preliminari del progetto “Digital Restoration of the Herculaneum Papyri“, finanziato dalla Andrew W. Mellon Foundation e con la collaborazione del CISPE (Centro Internazionale per lo Studio dei Papiri Ercolanesi) Marcello Gigante.
      PubDate: Wed, 25 May 2022 10:51:37 +020
       
  • Virtual Reality firmata Webtek

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract:  Sargomma conquista il pubblico locale di Expo Dubai 2021 con un’esperienza immersiva Innovazione, ecosostenibilità, arte e industria. Con questi assi nella manica Sargomma, società torinese specializzata nella produzione di componenti in gomma, ha partecipato ad Expo Dubai 2021 con uno stand unconventional e disruptive dal concept alla dinamica di engagement, al fine di presentare il suo prodotto “SKIN”, un rivestimento in silicone rigenerato, nato nel segno della sostenibilità e della diversificazione aziendale, pensato per l’interior design e il mondo furniture.
      PubDate: Fri, 20 May 2022 15:41:48 +020
       
  • InnovationLab Dolomiti: Creative Industries

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Il corso “Creative Industries” offrirà una panoramica del settore delle Imprese Culturali e Creative (ICC). La prima parte del corso fornirà una prima definizione di questo tipo di imprese e ne delineerà le caratteristiche fondamentali e gli elementi principali che le contraddistinguono. Il corso poi si focalizzerà sull’impatto che le Imprese Culturali e Creative hanno sul sistema economico. Verrà infatti presentata una progettualità in cui degli studenti dell’Università degli Studi di Udine si sono cimentati nella creazione di un tool digitale da utilizzare nel settore della cultura.
      PubDate: Thu, 19 May 2022 14:39:05 +020
       
  • Digital Theatre il teatro di Sabbioneta in un’App

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Il Teatro all'Antica di Sabbioneta, o Teatro Olimpico, che fu realizzato tra il 1588 e il 1590 su progetto dell'architetto vicentino Vincenzo Scamozzi, oggi rivive grazie alla tecnologia di Hybrid Reality. Primo esempio europeo di teatro stabile inserito in un edificio appositamente costruito, fu inaugurato nel 1590 su progetto dell’architetto Vincenzo Scamozzi, allievo del Palladio. Fu voluto da Vespasiano Gonzaga, duca della cittadina padana dal 2008 dichiarata patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco. Il mecenate e uomo d’armi e di lettere, che vi coltivò e realizzò il mito della città ideale rinascimentale, fece del Teatro Olimpico il massimo emblema e la suprema sintesi della sua visione urbanistica e architettonica.
      PubDate: Mon, 16 May 2022 11:24:51 +020
       
  • “Le Città invisibili”. Remote e Proximal Sensing in Archeologia:
           Metodologie non invasive per lo studio della città antica

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: A distanza di alcuni anni dal 2° Convegno Internazionale di Archeologia Aerea, svoltosi a Roma presso l’Academia Belgica nel febbraio del 2016, il Laboratorio di Topografia Antica e Fotogrammetria (LABTAF) dell’Università del Salento, in collaborazione con il Laboratorio di Topografia Antica e Cartografia Archeologica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale (CNR-ISPC), sede secondaria di Lecce, vuole organizzare una terza analoga manifestazione che avrà il seguente tema di discussione: “Le Città invisibili”. Remote e Proximal Sensing in Archeologia: metodologie non invasive per lo studio della città antica.
      PubDate: Fri, 13 May 2022 15:05:13 +020
       
  • IDI il primo master in crypto arte & NFT

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Il Master in ‘Crypto Art & NFT – Fashion Cultures, Management and Preservation’ si propone come la prima realtà accademico-professionalizzante, che incrocia i mondi delle scienze politiche, tecnologia, arti visive e moda. I candidati iscritti a questo corso comprenderanno le complesse dinamiche produttive, legali, tecnologiche, di distribuzione e monitoraggio di asset culturali diversificati, beneficiando di tre moduli sinergici e complementari, che investigheranno, rispettivamente, il mondo della sicurezza culturale internazionale, le ultime e più aggiornate tecnologie in materia di tracciabilità e autenticità.
      PubDate: Tue, 10 May 2022 13:13:57 +020
       
  • Corso di Restauro Digitale per i Beni Culturali – DamA Milano

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Il Corso di Restauro Digitale per i Beni Culturali di DamA-Milano forma una figura professionale in grado di collaborare sia con il restauratore tradizionale che con l’archeologo. Grazie alle nuove  tecnologie  è possibile creare una copia virtuale del reperto storico, utilizzata come base per la ricostruzione della sua forma originale.
      PubDate: Mon, 09 May 2022 12:18:29 +020
       
  • Annibale Carracci, Caravaggio e l’Appia Antica

    • Authors: Francesca Salvemini
      Abstract: Italia Nostra, Parco Archeologico dell’Appia Antica Sabati di Arte e Cultura - Viaggiare nell’arte e nella letteratura del paesaggio italiano - Conversazioni Concerto a cura di Annalisa CiprianiComplesso di Capo di Bove, 23 aprile 2022L’Appia antica e’ un monumento vivo, che ha coinvolto emozionalmente il mondo intero e non solo ogni romantico turista attraverso i secoli. La sua natura sepolcrale, memoria oltre che religione e cultura del passato, brilla in ogni firmamento da antiquario, da turista appassionato e da amante del paesaggio. Monumenti focali dell’Antico sull'Appia, le Porte Latina e S. Sebastiano, squadrate e in prospettiva dal di fuori del cerchio delle Mura Aureliane (figg. 1, 3) sono riconoscibili anche nel paesaggio della Sepoltura di Cristo di Annibale Carracci delle lunette Aldobrandini (Galleria Doria Pamphilj, Roma). A confronto con un altro suo dipinto su tavola, il quadretto con il Domine, quo vadis? (fig.8), esportato a Londra nell’Ottocento, aveva circostanziato il recupero, anche emozionale, del sepolcro sotterraneo della chiesa di S. Sebastiano, che, nelle esplorazioni alla fine del Cinquecento, era stato creduto il primo sepolcro di S. Pietro e di S. Paolo. annibale_2.jpgFig. 2 - Annibale Carracci, Sepoltura di Cristo, particolare (Galleria Doria Pamphilj, Roma) (Foto A. Villani & Figli, Fototeca Zeri).Nella lunetta (fig.1), a sinistra, sotto una rupe erbosa e tufacea, che designa il Gòlgota con le tre croci della Crocefissione di Cristo alla sommità, all’altezza, topograficamente, del declivio della collina appena fuori la Via Appia, vi sono cinque figure femminili (fig.2): al centro la Madonna, raffigurata anziana e non certo giovane come nella Pietà di Michelangelo, Maria di Cleofa con le braccia aperte, dietro di lei, la vecchia madre degli apostoli Simon Pietro e Andrea, e, a fianco di Maria Vergine, Maria Maddalena con le mani giunte. Perfino sei le Pie Donne in qualche Graduale, vi è una quinta Maria, Veronica, che è dipinta analogamente alla Pietà della National Gallery di Londra, in cui è Maddalena a sorreggere la Vergine: un quadro che dipingerà poco dopo.Le Pie donne assistono al trasporto del corpo di Cristo, che si sta svolgendo sul lato opposto, sotto un’altra pittoresca rupe, somigliante alla Rupe Tarpea sulle pendici del Campidoglio, nella quale è l’ingresso del Sepolcro. La portata di realtà vi è spinta fino a scoprire le colline nel naturalismo del panorama quali terrapieni di accumulo che celano monumenti e fino a mostrare di quali rovine debba trattarsi nel soggetto sacro. Cristo e’ sorretto da Nicodemo, da Giuseppe d’Arimatea e, come è supponibile, dall’anziano Longino, il soldato romano convertito, che sarà testimone della Resurrezione e, sullo sfondo della porta sepolcrale, vi e’ dipinto San Giovanni con un cero in mano, la figura di spalle e meno distinguibile del dipinto (fig.4).Questa lunetta, insieme all’altra con la Fuga in Egitto (fig.6), e’ probabilmente la prima ad essere eseguita di una serie di sei con Storie della Vergine, di cui quattro, tra le quali due di formato più piccolo, sono riconosciute di mano dei principali allievi di Annibale, ed in particolare di Francesco Albani, e discutibilmente datate non prima del 1603, anno in cui Girolamo Agucchi aveva compilato l’inventario del cardinale Pietro Aldobrandini, ma che non le registra, ed in cui il fratello di Annibale, Agostino Carracci, malato da tempo, era già morto. Analizzandone la storia documentale in rapporto all’iconografia non sarà irrilevante anticipare le due con il protagonismo del paesaggio al 1600, ancora prima che la tavoletta di Londra del Domine, quo vadis? (fig.8) fosse commissionata allo stesso Carracci dal cardinale Pietro Aldobrandini. Il rilievo dato alla figura di San Giovanni, che aveva testimoniato della Resurrezione di Gesù (Giovanni 20, 1-18), suggestiona che, archeologicamente parlando, il sepolcro dipinto all'inizio annibale_3.jpgFig. 3 - Annibale Carracci, Sepoltura di Cristo, particolare (Galleria Doria Pamphilj, Roma (Foto A. Villani & figli, Roma) annibale_4.jpgFig. 4 - Annibale Carracci, Sepoltura di Cristo, particolare (Galleria Doria Pamhilj,  Roma) (Foto A. Villani & figli, Roma)  porta_latina_2.jpgFig. 5 - Porta Latina e Oratorio di S. Giovanni in Oleo (Foto De Alvariis)della Via Appia coincida con il luogo in cui S. Pietro era andato incontro a S. Paolo, e sia poco distante dal Tempietto di S. Giovanni in Oleo (fig.5), che sarà riedificato da Francesco Borromini sulla Via Latina, sorto nel luogo del martirio dell’Evangelista. Il martirio del Santo ha nelle Patristica più di una tradizione letterale della sua dinamica, ma è permanentemente diffusa l’esegesi di essere stato arso qui nell’oli...
      PubDate: Tue, 03 May 2022 09:33:53 +020
       
  • VIDALASER : FOIF A90 BASE-ROVER-STATICO

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: A90 FOIF è dotato di una scheda madre Hemisphere mod. P40 da 800 canali in grado di ricevere dati GPS, GLONASS, GALILEO, BEIDOU, SBAS, QZSS, L-BAND. P40 conferisce ad A90 una velocità di FIX ed una stabilità di misura formidabili. L’unità IMU di ultimissima generazione non è soggetta ad influenze da parte di oggetti metallici o campi elettromagnetici. La dotazione di serie non lascia spazio a compromessi.
      PubDate: Fri, 29 Apr 2022 12:00:58 +020
       
  • Disponibile su Play Store e App Store la mobile APP del Progetto AMOR

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Dopo avere passato con successo i test in factory (FAT) e in situ (SAT), è ufficialmente partito il semestre di dimostrazione del progetto AMOR il giorno 21 aprile, una data simbolica per Roma, poiché rappresenta il 2775esimo anno ad urbe condita, ovvero dalla fondazione della città.
      PubDate: Fri, 29 Apr 2022 11:42:51 +020
       
  • Stonex X150 Laser Scanner – Facile e veloce

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: X150 è un Laser Scanner Stonex su treppiede, molto leggero e veloce. È possibile raccogliere scansioni complete e dettagliate a 360° in soli 4 minuti, che si riducono a solo 45 secondi se non si necessita del dettaglio massimo. Con soli 4kg di peso ed una scocca resistente, X150 è un ottimo strumento per raccogliere dati 3D sia in interno che in esterno, è sufficiente un solo operatore per la completa gestione del rilievo.
      PubDate: Fri, 29 Apr 2022 11:38:35 +020
       
  • Il progetto VADUS: un metaforico guado verso i beni culturali
           difficilmente raggiungibili

    • Authors: Redazione GEOmedia
      Abstract: Il progetto VADUS (Virtual Access and Digitization for Unreachable Sites), il cui acronimo significa guado, ha come obiettivo primario quello di offrire ai turisti la possibilità di fruire di beni culturali non facilmente raggiungibili mediante l’utilizzo di un metaforico passaggio sicuro di natura virtuale atto a superare le difficoltà legate al loro accesso fisico (per guerre e  ostacoli ambientali) e alla loro completa e facile comprensibilità creata da una mancanza di parti significative del bene stesso (disperse, allocate in altre strutture e contesti, evidenziabili solo con strumentazione  scientifica dedicata).
      PubDate: Fri, 29 Apr 2022 11:35:01 +020
       
  • Tutti gli appuntamenti della tecnologia Esri alla Conferenza Esri Italia
           2022

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: La Conferenza Esri Italia è un’occasione unica per scoprire gli aggiornamenti, le novità e la road map della tecnologia Esri. Per l’edizione 2022 avremo tanti momenti dedicati agli approfondimenti tecnologici. Nella giornata di apertura, il 10 maggio al Teatro Ambra Jovinelli di Roma, la mattina Michele Ieradi presenterà la road map delle novità della tecnologia Esri.
      PubDate: Thu, 28 Apr 2022 16:11:21 +020
       
  • Realizzazione del digital twin della statua del San Giuseppe di Macerata

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Nuove tecnologie e nuovi metodi di rappresentazione portano alla nascita della 4Dservice guidata dall’ingegnere Carlo Muffato, libero professionista specializzato in rilievi laser scanner, fotogrammetria terrestre ed aerea, modellazione 3d, rendering, tour virtuali e BIM. Nel 2021 l’artista Madrileno Jesus Arevalo Jimenez, specializzato nella scultura in legno e operante principalmente in Spagna, Regno Unito (County Hall, Londra) e Israele (Domus Galilaeae International Center), aveva realizzato per il Seminario Diocesano Redemptoris Mater di Macerata la statua del San Giuseppe.
      PubDate: Fri, 22 Apr 2022 08:11:14 +020
       
  • Riportati alla luce i colori del chiostro di San Gerolamo di Pisa

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Dell’apparato decorativo del chiostro di San Gerolamo di Pisa, presso la Scuola Superiore di studi universitari Sant'Anna di Pisa, non si hanno molte notizie ed è solo grazie alla presenza dello stemma della Congregazione dei Gesuati, che furono elevati ad ordine medicante nel 1567, che si è potuto risalire alla committenza e alla datazione. Il ciclo decorativo è caratterizzato da motivi classicheggianti e solo in due dei quattro lati del chiostro si conservano lacerti dell’intonaco. Nel Settembre 2021 si è concluso il restauro del chiostro, che ha comportato una nuova lettura dell’apparato decorativo e la riscoperta dei materiali costitutivi, dei pigmenti originali e delle tecniche esecutive.
      PubDate: Fri, 15 Apr 2022 15:21:50 +020
       
  • Archeomatica 4 2021: Digitalizzazione e Ricostruzione

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Archeomatica 4 del 2021, dal titolo "Digitalizzazione e Ricostruzione", è un numero dedicato a tecnologie come la radiografia muonica, il rilievo GPR, modellazione predittiva su GIS, Laser Scanner e 3D. Di seguito riportiamo un assaggio dell'editoriale di Francesca Salvemini: "In questo numero sentirete parlare con insistenza di tecnologie come la radiografia muonica, il rilievo GPR, modellazione predittiva su Gis, Laser scanner e 3D con nuvole di 50 miliardi di punti, che, nonostante il vostro orecchio assuefatto ad ogni metodo d’indagine non invasiva sul patrimonio culturale, potranno sollecitare la curiosità della comunità scientifica intorno ad Archeomatica perché applicate all’invisibile e alla sua valutazione, ma non un qualsiasi invisibile: quell’invisibile che è il risultato del danno antropico propriamente detto, come l’incendio delle volte della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi nell’aprile 2019 o del riuso, come i pozzi per l’estrazione della pietra di tufo nella Necropoli ellenistica di Neapolis nel sottosuolo del Rione Sanità a Napoli o dell’abbandono, come le fortificazioni sannitiche della Regione Molise e la riscoperta della fortificazione di Rionero Sannitico...continua"  
      PubDate: Thu, 07 Apr 2022 12:31:11 +020
       
  • Tecnologia e archeologia la Domus dell’Aventino apre alle visite

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Dopo anni di scavo e un progetto di valorizzazione sul colle Aventino un pregevole scrigno si manifesta nella sua totalità. Le prime testimonianze archeologiche di frequentazione dell’area risalgono all’epoca della fondazione di Roma nell’VIII secolo a.C.; fra il VI e il III secolo a.C. vi venne realizzato un muro in blocchi di tufo che molto probabilmente era una torre di guardia, interna alle fortificazioni. Dalla preesistenza di tufo l'insediamento si è evoluto a pregevole dimora che nei secoli si è adattata alle nuove necessità e cambiamenti di gusto. Strati di storia ora scanditi dalla presenza di ricchi mosaici e pitture murali portati alla luce.
      PubDate: Wed, 06 Apr 2022 10:03:31 +020
       
  • SPOT il quadrupede meccanico monitora l’antica Pompei

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Nell’antica Pompei un bizzarro quadrupede meccanico avanza con agilità e autonomia. È lo SPOT di Boston Dynamics - sviluppato dall’azienda americana di robotica Boston Dynamics - un robot che cammina su diversi tipi di terreni e monitora le rovine del sito archeologico. SPOT, equipaggiato in due modalità rispettivamente con Leica BLKARC e con il sensore Spot CAM+, ispeziona luoghi anche di piccole dimensioni in tutta sicurezza, acquisisce e registra dati utili allo studio e alla progettazione di interventi.
      PubDate: Tue, 29 Mar 2022 16:58:22 +020
       
  • Dal rilievo al BIM con GeoSLAM: Il caso della Real Casina di Caccia di
           Ficuzza

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Sempre più frequentemente le recenti tecnologie del rilievo 3D vengono utilizzate nell’ambito dei Beni Culturali e Archeologici. In questo contesto Microgeo è in grado di dare il suo contributo, fornendo gli strumenti più appropriati grazie alla propria esperienza pluriennale nel rilievo 3D. È il caso dell’attività svolta dal Laboratorio di Geomatica del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Palermo presso la Real Casina di Caccia di Ficuzza, il palazzo reale di periodo borbonico, sito a Ficuzza, in provincia di Palermo. In questa occasione Microgeo ha fornito la strumentazione di rilievo 3D più efficace.
      PubDate: Tue, 29 Mar 2022 12:07:08 +020
       
  • Stonex Cube-3d – Software di Fotogrammetria ed elaborazione dati 3D per
           l’archeologia e i beni culturali

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Cube-3d è un software di Fotogrammetria ed elaborazione di dati 3D che può essere utilizzato in ambito archeologico e dei beni culturali per la gestione di nuvole di punti. È in grado di gestire con estrema precisione i dati rilevati, creando mappe digitali altamente accurate e modelli 3D. Il programma può importare i rilievi Cube-a ed è completamente compatibile con le scansioni registrate dai laser scanner di Stonex e con qualsiasi “Nuvola di punti” di terze parti.
      PubDate: Tue, 29 Mar 2022 12:04:04 +020
       
  • Saper vedere l’ambiente naturale, costruito, vissuto

    • Authors: Redazione Archeomatica
      Abstract: Nell’ambito del ciclo di conferenze Sabati d’Arte e Cultura 2022. Dal falco al drone: Appia e non solo. Il paesaggio tra rappresentazione artistica ed esplorazione scientifica, a cura di Annalisa Cipriani dell’Associazione Italia Nostra e di Simone Quilici, Direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica.
      Sabato 9 aprile 2022 alle ore 10:00 parleranno Simone Quilici e Mirella Di Giovine per inaugurare il ciclo di conferenze con un omaggio a Vittoria Calzolari e Italo Insolera.  
      PubDate: Tue, 29 Mar 2022 10:18:42 +020
       
 
JournalTOCs
School of Mathematical and Computer Sciences
Heriot-Watt University
Edinburgh, EH14 4AS, UK
Email: journaltocs@hw.ac.uk
Tel: +00 44 (0)131 4513762
 


Your IP address: 34.239.167.149
 
Home (Search)
API
About JournalTOCs
News (blog, publications)
JournalTOCs on Twitter   JournalTOCs on Facebook

JournalTOCs © 2009-