for Journals by Title or ISSN
for Articles by Keywords
help

Publisher: Università di Bologna   (Total: 24 journals)   [Sort by number of followers]

Showing 1 - 24 of 24 Journals sorted alphabetically
Almatourism - J. of Tourism, Culture and Territorial Development     Open Access   (Followers: 11)
Annali Sismondi     Open Access  
Antropologia e Teatro. Rivista di Studi     Open Access   (Followers: 1)
Bibliothecae.it     Open Access  
Bruno Pini Mathematical Analysis Seminar     Open Access  
Confluenze Rivista di Studi Iberoamericani     Open Access   (SJR: 0.1, h-index: 1)
Conservation Science in Cultural Heritage     Open Access   (Followers: 10, SJR: 0.101, h-index: 0)
Danza e ricerca. Laboratorio di studi, scritture, visioni     Open Access  
DISEGNARECON     Open Access   (Followers: 2)
Encyclopaideia - J. of Phenomenology and Education     Open Access   (Followers: 1, SJR: 0.111, h-index: 1)
EQA - Intl. J. of Environmental Quality     Open Access   (Followers: 2)
Figure     Open Access   (Followers: 2)
Governare la paura. J. of interdisciplinary studies     Open Access  
INTRECCI d'arte     Open Access   (Followers: 3)
In_Bo : Ricerche e Progetti per il Territorio, la Città e l'Architettura     Open Access   (Followers: 4)
IpoTESI di Preistoria     Open Access   (Followers: 2)
J. of Endoscopic and Minimally Invasive Surgery in Newborn, Children and Adolescent     Open Access  
J. of Formalized Reasoning     Open Access   (Followers: 2, SJR: 0.245, h-index: 1)
Labour & Law Issues     Open Access   (Followers: 6)
Musica Docta     Open Access   (Followers: 1)
PsicoArt - Rivista on line di arte e psicologia     Open Access   (Followers: 3)
Ricerche di Pedagogia e Didattica. J. of Theories and Research in Education     Open Access   (Followers: 3)
Scienza & Politica : Per una storia delle dottrine     Open Access   (Followers: 2)
Statistica     Open Access   (Followers: 9)
Journal Cover Scienza & Politica : Per una storia delle dottrine
  [2 followers]  Follow
    
  This is an Open Access Journal Open Access journal
   ISSN (Print) 1825-9618
   Published by Università di Bologna Homepage  [24 journals]
  • Mappe dell'utopia: geometrie instabili di un concetto politico

    • Authors: Gianluca Bonaiuti
      Abstract: La sezione monografica di «Scienza & Politica» è dedicata al tema dell’utopia. Il punto di avvio è la straordinaria vitalità degli studi utopici, cui non corrisponde un altrettanto vitale impegno nella sua definizione. La ricostruzione storiografica e gli studi concettuali sul tema operano per mezzo di concetti molteplici che sfuggono da tempo al controllo di chi ne fa uso: i molti, e spesso incompatibili, significati di utopia oggi disponibili sono spesso slegati gli uni dagli altri, col risultato di impedire un vero e proprio dialogo tra studiosi, dal momento che operano con semantiche non coerenti. Lo scopo di una ricerca che intenda elaborare riflessivamente questa categoria non può essere quello di proporre un’ulteriore definizione unificante, la quale finirebbe per aggiungersi alla somma esistente dei significati in uso. Sembra più promettente elaborare un repertorio accurato dei significati in uso, nel quale il concetto di utopia possa esibire le geometrie variabili, e talvolta contraddittorie, caratterizzanti la sua lunga tradizione.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7155
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Politica ipotetica. La rappresentazione della realtà tra Utopia e
           Leviatano

    • Authors: Silvia Rodeschini
      Abstract: Utopia e scienza politica non costituiscono modelli nettamente antitetici di approccio ai problemi della politica. Essi – come indica Hans Blumenberg – sono nati contemporaneamente come alternative al modello dell’indagine filosofica platonica, e hanno continuato a svilupparsi parallelamente. La loro diversità verrà illustrata prendendo in esame il ruolo della finzione nel Leviatano di Thomas Hobbes e nell’Repubblica di Oceana di James Harrington. Illustrando il diverso ruolo che essa svolge in questi due autori, si mostrerà come entrambi utilizzino questo concetto per risolvere il problema dell’incertezza della conoscenza e dell’intrasparenza del mondo.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7100
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • La ricostituzione immaginaria della società: Ruth Levitas e
           l’utopia come teoria sociale

    • Authors: Francesca Pannozzo
      Abstract: Il saggio intende presentare la proposta della sociologa britannica Ruth Levitas in merito alla spinosa questione dell’assenza di consenso attorno alla definizione del concetto di utopia, una questione che nell’ottica di Levitas si traduce in una confusione terminologica generalizzata e nel rischio onnipresente di selezione arbitraria del materiale. In seguito a un’analisi accurata dei principali approcci teorici ed epistemologici sul tema, Levitas suggerisce una definizione inclusiva che permetta di valicare i confini imposti dalle determinazioni «restrittive», con lo scopo di creare un maggiore grado di accordo in merito a ciò che può essere incluso nel concetto di "utopia". Definizioni troppo «limitative» avrebbero invece portato a conclusioni fuorvianti sul destino e la funzione del genere utopico, tra cui la diffusa convinzione che l’utopia sia in declino o, ancor peggio, definitivamente scomparsa. Infine, Levitas suggerisce una «sociologia dell’utopia» attraverso un’analisi delle correlazioni tra i due saperi, correlazioni che per decenni sono state, a suo modo di vedere, represse.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7101
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • L’utopia come politica dell’emancipazione: Miguel Abensour, Jacques
           Rancière e le eredità del socialismo utopico

    • Authors: Federico Tomasello
      Abstract: A partire dal contributo di Miguel Abensour, il saggio indaga un’interpretazione dell’utopia volta ad affermarne la natura politica e a situarla nel campo del movimento dell’emancipazione emerso nel diciannovesimo secolo. Nella prima parte vengono isolati quattro aspetti fondamentali del concetto abensouriano di utopia, mentre nella seconda si procede a collocare tale contributo nel più vasto campo del dibattito critico nel marxismo francese e, per questa via, a esaminarne i nessi con la riflessione sull’utopia di Jacques Rancière. Le conclusioni allargano ulteriormente il campo dei riferimenti per presentare una definizione della nozione di utopia in esame e della temperie politico-intellettuale che intorno ad essa si è venuta addensando in Francia alla fine degli anni Novanta. 
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7102
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Perché l’utopia è morta. Introduzione blochiana alla fine
           di una finzione

    • Authors: Gianluca Bonaiuti
      Abstract: Il saggio intende presentare una rilettura epistemica del concetto di utopia. Da tempo condannato come forma patologica dell’intelligenza politica oppure ridotto allo statuto di genere letterario, tale concetto risulta invece utile per discutere i confini della semantica politica moderna e porre così questioni rilevanti per la teoria politica contemporanea. Il concetto blochiano di utopia costituisce l’occasione per rimettere in discussione i significati ambigui del termine e introdurre, al contempo, alcune interpretazioni filosofiche del tema. Letto alla luce di una definizione di Blumenberg e della teoria di Bloch dei gradi della possibilità, esso permette di esplicitare come il problema della fine dell’utopia emerga quando una forma di cognizione soggettiva tesa a soddisfare le aspettative progressiste delle società democratiche complesse viene meno, soprattutto nel momento in cui è alle prese con quote esorbitanti di contingenza. In questo modo l’utopia manifesta tutta la propria ambivalenza nel sagomare alcuni aspetti della ragione politica contemporanea. 
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7099
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Principi supremi e societas hominum: il problema del potere nella
           riflessione di Alberico Gentili

    • Authors: Davide Suin
      Abstract: Nel saggio l’autore si sofferma su alcuni aspetti problematici della riflessione politica di Alberico Gentili (1552-1608), giurista italiano noto per il contributo fornito nell’elaborazione del moderno diritto internazionale. La teoria giuridico-internazionalistica del Gentili, volta ad individuare norme di comportamento valide nella sfera delle relazioni tra soggetti sovrani, si fonda su una concezione della sovranità ispirata alla dottrina bodiniana e trae dalla tradizione del cosmopolitismo classico l’immagine ideale di una universale societas hominum; tali modelli, tuttavia, risultano difficilmente conciliabili. Come armonizzare le ragioni dello Stato con i naturali principi di giustizia connaturati alla ragione umana' Tale contraddizione emerge fortemente negli scritti di Gentili, autore che testimonia le criticità della relazione intercorrente tra etica e potere politico nell’età moderna.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7106
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Fra Hobbes e Spinoza. Indagine sulla matrice filosofica delle categorie
           sociologiche di Ferdinand Tönnies

    • Authors: Furio Ferraresi
      Abstract: Il saggio ricostruisce le linee fondamentali del confronto critico di Ferdinand Tönnies (1855-1936) con il pensiero di Hobbes e Spinoza. In particolare, mostra il ruolo svolto dai due filosofi nell’elaborazione delle categorie di comunità (Spinoza) e società (Hobbes). Dal punto di vista della riflessione politica, il saggio mette in luce come l'interpretazione tönniesiana di Hobbes nella sua evoluzione si concentri sempre più sul momento costituente della moderna forma Stato. Su questo terreno essa recupera la riflessione spinoziana sulla democrazia come absolutum omnino imperium. Töennies è così in grado di distinguere concettualmente lo Stato hobbesiano, come “società” che assorbe tutto il diritto naturale, dalla sua origine secondo il diritto naturale («assemblea originaria»), nella quale si esprime quell’elemento “comune” mai del tutto neutralizzabile dallo Stato. 
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7103
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Democrazia diretta e democrazia rappresentativa. Il dibattito nella
           Francia rivoluzionaria (1789-1795)

    • Authors: Antonio Senta
      Abstract: Il saggio analizza il dibattito sul concetto di democrazia nella Francia rivoluzionaria (1789-1795), mettendo in luce come esso si nutra di pratiche tipiche sia della democrazia rappresentativa, sia della democrazia diretta, mantenendo un equilibrio complesso e precario tra queste due forme di democrazia. Vengono passati in rassegna gli strumenti politico-istituzionali messi in campo, il dibattito parlamentare e le tre costituzioni del 1791, 1793 e 1795, a partire da alcuni concetti cardine come la rappresentanza, il mandato e le assemblee primarie. Più che distanti, o alternativi, tra loro, i concetti di democrazia rappresentativa e democrazia diretta risultano interdipendenti e caratterizzati da un rapporto di reciprocità.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7105
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • La teoria schmittiana del grande spazio: una prospettiva
           post-statuale'

    • Authors: Antonino Scalone
      Abstract: L’articolo analizza alcuni aspetti delle teorie schmittiane sul diritto internazionale, in particolare la nozione di Großraum, La tesi è che Schmitt, con questa nozione, tenti di pensare il politico e le relazioni internazionali in una prospettiva post-statuale. Da questo punto di vista esiste un’affinità essenziale fra il concetto di politico illustrato nell’omonimo saggio del 1927 e il concetto di Großraum. Dopo la seconda guerra mondiale, Schmitt lascia sullo sfondo il concetto di Großraum, troppo simile alle teorie nazionalsocialiste, e si concentra sul concetto di Nomos, illustrato in Der Nomos der Erde, apparso nel 1950, e sulla crisi dello Jus publicum europaeum. Tuttavia Schmitt non riesce a indicare con precisione quale ordine dovrebbe succedere allo Jus publicum europaeum e la stessa nozione di nomos rimane piuttosto indeterminata. Nell’ultima parte del saggio viene proposto un raffronto fra le posizioni schmittiane e talune posizioni giusinternazionaliste di Hans Kelsen, con particolare riferimento alla dottrina del bellum justum. 
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7104
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Riconfigurare lo Stato. Cuba, dalla Rectificación al
           Período Especial

    • Authors: Italia Maria Cannataro
      Abstract: La crisi dei regimi comunisti a metà degli anni ottanta e il collasso dell’Unione Sovietica del '91, intensificarono, a Cuba, le divisioni interne al sistema castrista. Questo articolo sviluppa due prospettive di analisi. In primo luogo si propone di illustrare le dinamiche socio – politiche nell’isola dopo la riforma costituzionale del '76 fino all’esplosione della crisi con la conseguente rectificación e la ricostruzione nazionale. Secondariamente approfondisce la riforma costituzionale del 1992 e le nuove dinamiche interne legate ad una serie di fattori anche esogeni.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7107
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Una città-pianeta' Introduzione alla traduzione di: «Quand la ville
           se perd dans la métamorphose planétaire» di Henri Lefebvre

    • Authors: Niccolò Cuppini
      Abstract: Presentiamo la traduzione inedita di un articolo del 1989 di Henri Lefebvre uscito su Le Monde Diplomatique. Uno scritto breve ma estremamente denso, che al contempo sintetizza la visione complessiva emanata dall'opera di Lefebvre e getta i presupposti per andare oltre se stessa. L'introduzione al testo colloca storicamente la prestazione lefebvriana, mostrando la genesi di questo articolo e riprendendo alcune delle principali tematiche alle quali esso si riferisce. Vengono inoltre proposte una disamina dell'attuale Lefebvre reinassance e alcune chiavi di lettura per una traduzione attuale di alcuni dei principali nodi affrontati da Quand la ville se perd dans la métamorphose planétaire.
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7112
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Quando la città si dissolve nella metamorfosi planetaria

    • Authors: Henri Lefebvre
      Abstract: Traduzione italiana del testo «Quand la ville se perd dans la métamorphose planétaire» di Henri Lefebvre
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7159
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Politiche della logistica: spazi globali, metropoli, lavoro. Bologna, dal
           9 febbraio al 6 giugno 2017, Scuola di Scienze Politiche e Sociali: ciclo
           di seminari

    • Authors: Mattia Frapporti
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7109
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • La Bibbia e le donne a partire dalla Riforma: 500 anni di cambiamenti.
           Facoltà valdese di teologia Roma, 5-6 maggio 2017

    • Authors: Eleonora Cappuccilli
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7108
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Per Enzo Cervelli

    • Authors: Pierangelo Schiera
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7110
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
  • Per Alessandro Pandolfi

    • Authors: Maurizio Ricciardi
      PubDate: 2017-07-13
      DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7111
      Issue No: Vol. 29, No. 56 (2017)
       
 
 
JournalTOCs
School of Mathematical and Computer Sciences
Heriot-Watt University
Edinburgh, EH14 4AS, UK
Email: journaltocs@hw.ac.uk
Tel: +00 44 (0)131 4513762
Fax: +00 44 (0)131 4513327
 
Home (Search)
Subjects A-Z
Publishers A-Z
Customise
APIs
Your IP address: 54.196.182.102
 
About JournalTOCs
API
Help
News (blog, publications)
JournalTOCs on Twitter   JournalTOCs on Facebook

JournalTOCs © 2009-2016